LA 20^ DOGI’S HALF MARATHON

Solitamente si dice “vent’anni e non sentirli”, ma in questo caso i vent’anni si sentono eccome!

Sì, perché quei vent’anni di esperienza hanno un bel peso e si fanno sentire nella precisione e perfezione organizzativa di questa mezza di gran classe!

Di gran classe é anche il pacco gara, sempre e comunque apprezzatissimo, ma in questa edizione ci viziano con la felpa  del ventennale, calda e morbida, proprio una coccola!

É speciale questa sgambata sulla riviera del Brenta, perché ci sono ben quattro partenze differenti che ogni anno si alternano nell’ospitare i sempre più numerosi atleti.

Quest’anno é stata la volta di Fiesso d’Artico (gli altri paesi sono Stra Mira e Dolo);

il percorso é sempre più o meno lo stesso, ma le emozioni e l’accoglienza sono ogni volta diverse.

Alla vigilia della corsa ci sono varie manifestazioni goliardiche, come ad esempio la “corsa sui tacchi”, chi io trovo di una difficoltà inconcepibile!

Menzione d’onore per la sinergia tra gli organizzatori ed i commercianti della zona, uniti nell’obiettivo comune di rendere questa giornata di sport una festa per tutti.

La mattina del 9 ci ha regalato sole fin dalle primissime ore, proprio una di quelle giornate primaverili che riempiono il cuore di gioia e le gambe di energia.

Bene, non rimane che partire, tutti assieme verso la meta, ognuno tenendo d’occhio il palloncino colorato del proprio pacer, oppure…come ho fatto io…seguendo il filo dei pensieri, in una sorta di trance interrotta spesso e volentieri dalle bellissime ville venete incontrate lungo il percorso; di fronte a Villa Pisani non posso che rallentare, come ogni volta perché è una delle mie preferite, e come ogni  volta non posso fare a meno di pensare a quanta storia arte e cultura questo territorio abbia da offrire, ed io colpevolmente lo conosco così poco!

Questo slideshow richiede JavaScript.

La giornata é ottima, la strada scorre tranquilla, familiare, quasi accogliente e nonostante la mia forma fisica non proprio ottimale, il traguardo sembra arrivare in un lampo.

Come da tradizione sono l’ultima del gruppo (marchio di fabbrica) ed è d’obbligo ritrovarsi tutti, stanchi ma soddisfatti, di fronte ad una fresca e rigenerante birretta, che previene l’acido lattico e rinsalda lo spirito di gruppo!

Anche questa domenica la giusta ricompensa é un pranzo in ottima compagnia (altro che personal best).

Con la Dogi’s l’appuntamento è per il prossimo anno: stessa corsa, diverso traguardo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Stefania

Leave A Comment

Watch Dragon ball super