VERONA MARATHON 2016 …una giornata di follia…

Voluta, cercata, e perchè no.. SOGNATA!!!
Massacrante, la regina delle distanze (sull’asfalto) si dimostra sempre tosta, va gestita si di gambe ma la testa, la cappocchia, fa la differenza e se vuoi arrivare ci arrivi; sei disposto a dare tutto, se serve raggiungere quel traguardo trovi le forze anche nelle più remoti parti del corpo!!!
Il detto sulla maratona “Sono 30 km con le gambe, 10 km con la testa, 2 km con il cuore e 195 mt con le lacrime agli occhi”
Per me sono stati 42km con cuore e testa, e, 195mt con le lacrime agli occhi!!!
Veniamo alla gara, anzi il viaggio per portare a casa i tanto temuti 42km195mt.
È 2 mesi che ci penso, ormai sono iscritto da febbraio, dopo una stagione trail è giusto onorare anche la MIA VERONA con quel tempo limite di 3h30′ (sfiorati a Roma nel 2015).
SARA’ PERSONAL BEST
3H28’48”
Non parlo mai di tempi ma la mia sfida era solo contro il tempo!
FELICE
DISTRUTTO
FEBBRICITANTE
Dopo una nottata di tosse, raffreddore (doveva essere così naturalmente) diciamo che sono pronto, non ci sono scuse oggi o è gioia o è delusione!
Prima di partire trovo gli amici trailer il Cresta, Corradino, Ciop Damiano, Turbo Marco, ironmen Carrarini tutti sul bitume, che strano, ma tutti pronti ad onorare Verona! Poi gli stradisti Andreino, Walterino (purtroppo infortunato ma pronto a tifare) sempre un onore far 2 parole con loro… Mitici!!!
Ore 9 l’orologio dice che è ora GOOO
Corradino oggi confido in te… primi km sempre veloci, faccio subito fatica, sempre sotto i 4.45, veloce, troppo…
Guardo il gps sono a 160 battiti, tossisco spesso, in gola mi sembra di avere un mattone, il buff mi ripara ma quando ispiro mi sento come grattare… bho andiamo, strada facendo vedremo il dafarsi.. PAURAAA
Arriva la leonessa Elena, ottavo km, mi dice che Corrado si è fermato a far pipì, vai che ti raggiunge, cavolo, meglio far subito sosta, pipì time; ops, eccolo Corrado che scappa, non mi vede lo punto ma mollo subito, vai mitico penso… oggi la maratona deve essere MIA.
12esimo km ritmo ancora veloce continuo a dire cala Manu, sono in crisi e ne mancano 30, non respiro, faccio troppa fatica, inizio a pensare… e se oggi dovesse essere il giorno del mio primo ritiro??? Bhe andiamo, in caso alla mezza stacco il chip e mi ritiro, ma intanto si va! Primo gel come da programma al km 17 (dicono che servono bhoooo) e via verso il passaggio di mezza maratona tra i pensieri di non riuscirci ma anche ai sacrifici fatti (che mi danno coraggio), le persone che tifano per me, chi sta correndo a Valencia (la bella pazza trailerGirl Francy)…
Oh ecco, sono quasi al ponte della Vittoria ecco la Zietta col nonno 94enne super tifosi e venuti a tifare per me, percorrendo gli ultimi 10km TITANICIIIII (borraccia di malto e via, GRAZIE).
Poi cazzo sento VAI MANUUUUUU!!! Ma è il mio fratellone, ahahah è venuto a vedermi, me lo sentivo GRAZIE
Fatico a respirare ma non voglio proprio cedere, vada come vada mi dico subito, no, va onorata se cedo amen, ma non getto la spugna!
Passaggio alla mezza 1h40′ e spiccioli…Troppo.
Iniziano i calcoli mentali, tabelline, ritmi, distanze ecc
24esimo km oh Manu ti ricordi i 18km con THE BROOO ENNIO il giorno prima del matrimonio del Vese, ecco iniziano ora, che vuoi che siano… bha guardo il gps eeee no no non ci siamo, non è la stessa cosa!!! E via con i pensieri…
30esimo km tempo del secondo gel, ecco nella mia mente Moreno, gel SIS 10minuti e a me salva la vita (così dice Moreno)… guardo il gps 2h25′ netti… 1h 05′ per fare 12km195mt, Manu tra 5’10”-15″ Oh neanche a far scioglimento si va così piano… Le gambe iniziano a tirare, no no no i crampi no.
35esimo km, ristoro… BEVIIII, cammino per tutta la tavolata e riprendo, mancano 7km fottuti, il lungAdige è finito, siamo alle porte di Verona, soffro come un cane 2h 51′ sul gps 39minuti per 7km 195mt 5’20” a km e ci sto dentro… ma se mi arriva il MURO???? A Roma al 40esimo km andavo a 6′ nooooo…
SONO STREMATO a -4km ecco tortellino Mazzi (Grazie, sempre un piacere scherzare con te dopo l’arrivo)… vai Frisooo che sei sotto le 3 e 30…. SONO FINITOOOOOO!!!!
We ma dove sono? Non mi capisco più, allucinazioni???? Vedo il cartello 41km occhio al gps 3h e qualcosa… ma cosa?? Curva a destra FRENCY è li, vedo l’arena non so nulla, la mia non è più corsa ma un giro di gambe legnoso, il gonfiabile 100mt ci vedo ancora bene, il gps dice 3h28′
pugno stretto
CE L’HO FATTA!!!
Stremato è poco, lo stomaco si ribella, non è bello scriverlo ma ci sta, vomito il nulla presente nel mio stomaco, l’amico Piccoli mi conforta, piano piano andiamo verso la medaglia ed eccolo la il mio NONNINO, piango, lo abbraccio, piango ancora verso la Zia (un grazie è poco per tutte le serate che mi accompagna in bici mentre mi alleno), poi ecco Giacomo in bici GHE LO FATAAAA gli dico, non finisce di farmi i complimenti, non farò più una maratona contro il tempo queste le mie parole verso di lui.. si si vedremo mi fa ahahahahahah
Ecco che dire…
GRAZIE A TUTTI!!!
Una follia questa VERONA MARATHON

   

Emanuele Frisoni

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Watch Dragon ball super