Si chiude il secondo quadriennio di Marathon Legnago.

Nelle due foto si evidenziano due momenti belli ed esaltanti, secondo me, di questo secondo quadriennio di vita di Marathon Legnago.
La nostra associazione nata nel 2006, è chiamata a rinnovare il Direttivo che dal 1 gennaio 2015 con la nuova riaffiliazione alla FIDAL, sarà alla guida del gruppo fino al dicembre del 2018.

Nella prima foto, la Corsa della Verbena dell’aprile del 2012 a simbolo della sezione “Corsa” che rappresenta almeno per ora lo zoccolo duro di Marathon Legnago. Tanti i momenti di sincera Amicizia tra noi e sana attività sportiva. La Corsa della Verbena è stata una bella esperienza organizzativa condivisa con tutti Voi Associati ed in particolare con gli Amici del Direttivo, Nicola Tomelleri, Maurizio Bozza, Renata Sandrini, Luca Villa e in quest’ultimo periodo con Michele De Filippo, un’esperienza dicevo, che andrebbe certamente ripetuta, magari rivista in alcuni elementi ma che possa divenire un appuntamento fisso annuale. Organizzare gare è uno degli scopi che necessariamente deve avere un’associazione sportiva per promuovere la propria attività sul territorio ospitando ovviamente più atleti possibili dall’esterno.
Questo intento, dovrà essere un caposaldo del prossimo Direttivo, sia per quanto riguarda la sezione “Corsa” che la sezione “Atletica”.

La sezione “Atletica” appunto, che vediamo manifestata nella seconda foto del 1 giugno di quest’anno 2014, quando sul nostro campo abbiamo organizzato una tappa del circuito provinciale della categoria esordienti.
Anche in questo caso, obbiettivo del prossimo Direttivo non può che essere la crescita del nostro settore giovanile dedicato alla pratica dell’atletica in tutte le specialità, oltre ad organizzare almeno un appuntamento se non due, comunque sempre a carattere provinciale.

Non abbiamo grandi risorse economiche ma in crescita comunque, e personalmente dopo aver abbandonato ogni velleità di aver sponsor che ci potessero sostenere, ho maturato sempre più l’idea che ci dobbiamo autostonere solamente con i nostri stessi proventi, ovvero le quote sociali.

Comunque non posso spendere elogi alle varie amministrazioni che si sono succedute a Legnago che nulla hanno fatto per la cura dell’impianto di atletica, riservando e riversando, fondi economici solamente all’altro, certamente illustre inquilino dello stadio comunale che pratica una grande ed illustre disciplina sportiva che merita grandi attenzioni, ma, non tutte le attenzioni.

Auspico che questa amministrazione comunale, ci segua con attenzione in questa nostra missione di “lavoro socialmente utile” rivolto maggiormente ai giovani.
Con la passata amministrazione comunale, abbiamo quantomeno raggiunto con una convenzione quadriennale a partire dal 2013, la conduzione diretta dell’impianto di atletica anche se, senza nessun fondo economico destinato, pur di strapparlo all’incuria e quindi a morte certa.

La nostra “tribù” sta aumentando, frutto della bontà del nostro lavoro.
Non mi aspetto ne applausi ne medaglie, anzi, esattamente il contrario, a qualcuno sto diventando sempre più antipatico.

Chiedo altresì, grande attenzione alla FIDAL Verona, ricordando che Marathon Legnago è componente di FIDAL Verona. Anche se estrema “periferia” a sud.

Ma io comunque sono vaccinato, poichè di sud ne so qualcosina.

Grazie.

Piero Galati

Leave A Comment

Watch Dragon ball super