Maratona Firenza 2013

A Firenze una giornata stupenda, l’ideale per correre una maratona. Dopo un’estate di sofferenze, corro a Firenze per arrivare, è così è stato, il tempo di 4:31 ne è testimone. Ho sofferto un po’, ma ho tenuto duro e alla fine sono arrivato. Una bella soddisfazione riprendere a correre una maratona dopo tanti problemi. Puntavo alle 4 ore, ma non l’avevo nelle gambe e allora ho preferito rallentare e arrivare bene, senza soffrire troppo.
Roberto lascia il segno con un 3:35 di tutto rispetto, su un percorso per nulla facile, un percorso molto bello, sempre leggermente ondulato, molto tortuoso, con tanti San Pietrini e molti San Pietroni, con bellissimi passaggi sui principali monumenti della città.
Pubblico, come solito in Italia, molto avaro di applausi e di incitamenti.
Un’altra medaglia, a mio modo di vedere strameritata per entrambi;
La maratona che la si corra per arrivare, che la si corra per raggiungere un tempo che non arriva, lascia sempre un segno; un amore/odio che ti porta a pensare di non correrne più, ma basta poco per cominciare a pensare alla prossima, e a realizzare che non ne puoi fare a meno…. di correre La MARATONA.
Il 2013 se ne va, cominciamo a programmare il 2014, che per qualcuno sarà molto caldo e sicuramente insabbiato…

Leave A Comment

Watch Dragon ball super