Geoffrey Mutai con…Roberto Orsatti e Davide Belluzzi a New York.

La maratona di New York l’ha vinta Geoffrey Mutai, 30enne keniano, e tra le donne ha vinto Firehiwot Dado, 27enne etiope che ha vinto anche l’ultima maratona di Roma. Record della corsa per Mutai in 2h05’06” (precedente 2h07’43”), sul quasi omonimo Emmanuel Mutai (2h06’28”) e sull’etiope Kebede (2h07’14”). Quarto il vincitore dell’anno scorso Gebremariam in 2h08’00”. La Dado (2h23’15”), ha preceduto l’altra etiope Buzunesh Deba (2h23’19”) e Mary Keitany (2h23″38″).
Geofffey Mutai è l’uomo che ha devastato Boston in primavera con quel 2h03’02” che non ha potuto fregiarsi dell’ufficialità del record mondiale, e ha rispettato il pronostico vincendo la seconda maratona in un anno sul suolo americano, demolendone il record con ampio margine. Migliore europeo il campione continentale Rothlin, dodicesimo in 2h12’26”.
La corsa femminile caratterizzata da Mary Keitany protagonista di un avvio su ritmi folli, transitata al decimo chilometro in 31’54”, il miglior passaggio di sempre in una maratona, passa in 1h07’56” a metà gara. Poi la fatica si è fatta sentire e la scelta di quell’avvio esagerato, col senno di poi scellerato, non ha pagato. Le inseguitrici hanno rosicchiato metro dopo metro fino a superarla.
Primo degli italiani al traguardo è stato Antonio Santi (25° in 2h27:05) davanti all’altoatesino Hermann Achmuller (26°/2h27:19) e al campione del mondo della 100km Giorgio Calcaterra (27°/2h27:19). Da segnalare anche il dodicesimo posto assoluto (2h13:47) di Abdelkabir Saji, 35enne marocchino che vive a Cortenova, in provincia di Lecco, ed è tesserato per l’Atletica Casone Noceto. Prima tra le donne italiane, invece, è stata – come nel 2009 – Lara Mustat, ventisettesima in 2h49:38.
Sono stati 47.000 i partecipanti e 3000 gli italiani e di questi 2 di Marathon Legnago!!!
Bravissimi Roberto Orsatti e Davide Belluzzi, fianco a fianco si sono gustati questa esperienza in terra americana, hanno chiuso in 4 ore e 48 minuti, felici di esserci senza guardare il crono. Mi riferisce Davide della grande partecipazione di tutta la gente della metropoli, applausi e incitamento a tutti, anche molte ore dopo il traguardo quando ormai in versione turisti girando con la medaglia al collo si ricevono attestati di stima e complimenti. Fantastico!

Comments

Leave A Comment

Watch Dragon ball super