Un bel 10.000 m. per Fabrizio Danesi.

Fabrizio Danesi è l’atleta di punta di Marathon Legnago, su di lui puntiamo per raggiungere qualche podio delle classifiche assolute nel prossimo futuro sotto la mia (piero galati) direzione e con il prezioso supporto di FGP srl.
Fabrizio non è giovanissimo con i suoi 30 anni, 1,78 di statura per 67 kg ha fatto ciclismo e sportivo sempre e comunque, fisico asciutto e temprato, integro, io l’ho voluto fortemente in Marathon Legnago avviandolo alla corsa che praticava si ma adesso con ben altra interpretazione.
Quindi il suo primo anno da tesserato FIDAL nella categoria massima ovvero “Senior”, in realtà abbiamo cominciato a lavorare insieme a settembre dell’anno passato affiancandolo all’etiope Ayanu Melese Bekele con il quale ho dovuto interrompere il rapporto, quindi Fabrizio è divenuto il numero 1 della squadra.
L’esordio in questo 2011 nella durissima mezza maratona di Monteforte D’Alpone che portò a termine senza patemi in 1h27’, poi il grande balzo nella mezza di Verona con il crono sotto l’ora e venti a febbraio.
Per lui e con lui voglio insistere per un paio d’anni sulla distanza media ma anche corta come i 10.000 e 5000 m. in strada e pista, ovviamente il ragazzo farà qualche mezza maratona senza stress, ci tengo a questo, puntiamo alla velocità di base intanto.
A marzo l’approccio con il bel 10.000 m. del “Drappo Verde” a Verona, lasciai che l’atleta sperimentasse se stesso e maturasse le proprie sensazioni, chiuse la gara soffrendo ma dopo una prima parte aggressiva e formante, crono finale 36’53”.
Da allora abbiamo lavorato in pista con “garbo” e senza strafare, così che il ragazzo possa digerire i mutamenti dell’assetto biomeccanico già fortemente maturo a 30 anni, lui soffre e suda ridendo, mi piace!
Eccoci sabato sera 11 giugno a Bassano a correre questo 10.000 m. in tre giri, pieno centro in saliscendi e tante curve anche bagnato perché piovigina, ma tanto pubblico.
Al via in 300, a rappresentare FGP-Marathon Legnago ci siamo io, Andrea Avanzini, Stefano Baietta e ovviamente Fabrizio per questa che per lui è una verifica , un piccolo esame.
Ottimo, impeccabile, Fabrizio resta cauto e morde solo nella seconda parte fino alla fine, gestione saggia come pattuita, chiude al 17° posto assoluto, con il crono di 34’58”, quasi 2 minuti di miglioramento da marzo ad oggi! In pista vale sotto i 33’.
Stiamo lavorando bene!!!

Comments

Leave A Comment

Watch Dragon ball super